Salta al contenuto
Area Disabili Sensoriali
Formazione ECM – IN FUTURO
assemblea2020

Formazione ECM – IN FUTURO

Gentilissimi iscritti, il 17 Febbraio 2024 vi aspettiamo al Museo delle Genti d’Abruzzo nell’Auditorium Petruzzi dalle ore 8:30 alle ore 13:30 per parlare di Futuro e prospettive per la nuova formazione infermieristica. Avremo il piacere di ospitare la presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli, la dott.ssa Teresa Rea e la Prof.ssa Daniela Tartaglini. Al termine è prevista un dibattito con la partecipazione di: Magnifico Rettore Università degli Studi G. D’Annunzio – Chieti (prof. Liborio Stuppia), Presidente del corso di Laurea in Infermieristicica (Prof.ssa Gabriella Mincione), Direttore del dipartimento sanità e welfare (dott. Claudio D’Amario), Assessore Sanità Regione Abruzzo (dott.ssa Nicoletta Verì), Direttore Sanitario Asl Pescara (dott. Rossano Di Luzio), Direttore Amministrativo Asl Pescara (dott.ssa Francesca Rancitelli).

La partecipazione all’evento da diritto all’acquisizione di 5 crediti ECM.

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA SU: https://corsi.opipescara.it

Se si dovessero riscontrare problemi durante l’iscrizione inviare una mail a info@opipescara.it indicando Nome, Cognome e codice fiscale.

Il 12 Dicembre 2023 si terrà l’assemblea degli iscritti 2023 dalle ore 14:00 alle ore 19:00 presso il MOOD Hotel a Città Sant’Angelo (PE), parleremo delle attività svolte durante il 2023 e quelle in programma nel 2024 oltre all’analisi finanziaria dell’ente.

Come di consueto, anche quest’anno l’assemblea sarà accompagnata da un evento ECM (5 Crediti): Cura, Comunità, Responsabilità: l’infermiere nel nuovo mondo con il dott. Lorenzo Marvelli Infermiere del 118 e docente di infermieristica teatrale.

Iscriviti su: https://corsi.opipescara.it

L’Infermieristica Teatrale nasce per opera di professionisti influenzati da correnti, pensieri ed esperienze precedenti. I primi segnali sono del secolo scorso: nel 1999, a Pavia, nasce una rivista on line, anche se le persone on line erano molte meno di adesso: sono gli Infermieri Eretici. Nel 2004, a Firenze, nasce un’altra rivista, Savar, creata dai professionisti della salute di Nursing in movimento. È del 2005 la prima tesi di Infermieristica Teatrale in cui si parla di assistenza, teatro, e teatro come laboratorio per migliorare l’assistenza; autore del lavoro è Andrea Filippini, infermiere e teatrante di Bologna. Ipotesi della tesi era dimostrare che prendersi cura di chi assiste, stimolando e coltivando strumenti e metodi di comunicazione alternativi attraverso l’uso di tecniche teatrali, migliora il professionista nella sua opera, nelle relazioni con i colleghi, nella capacità di elaborare e metabolizzare stress ed emozioni, con conseguenze positive sulle persone malate e sul loro processo di cura. Negli anni il progetto è cresciuto e si è concretizzato attraverso interventi congressuali, seminari e laboratori formativi accreditati ECM rivolti a Ordini delle Professioni Infermieristiche di diverse provincie, università, associazioni di settore e aziende ospedaliere. Da diversi anni vengono organizzati laboratori residenziali di quattro giorni, prima in Abruzzo poi in Veneto. Ad oggi, sono oltre sessanta le tesi di laurea che hanno approfondito l’argomento.

Cura, comunità, responsabilità. L’infermiere nel mondo nuovo
È questa l’indicazione che potrebbe condurre il gruppo di lavoro pescarese in un breve viaggio nella particolare situazione della contemporaneità: come attraversare, da infermieri, momenti di crisi globale con due conflitti in corso, in Ucraina e in Palestina? Come mettere ordine ad emozioni che pure ci abitano quali paura o addirittura angoscia, senso di inadeguatezza, impossibilità di dare assistenza a chi patisce sofferenze immani? Come fare comunità, come provare a connettere i professionisti della cura al fine di provare a immaginare strategie comuni che abbiano possibilità di incidere promuovendo salute e pace? Esiste una dimensione civica della professione infermieristica, una maniera per vivere responsabilmente il proprio ruolo di cura nella società? L’ipotesi laboratoriale è quella di attraversare, dentro la finzione teatrale, quello che fu il conflitto per antonomasia del mondo antico, la guerra tra troiani e greci raccontata in maniera così avvincente nell’Iliade di Omero. A partire da questo racconto di ieri, il gruppo sarà continuamente esortato a cercare elementi comuni alla tragedia dei conflitti di oggi allo scopo pensare le emozioni in campo e quindi di ragionare sulle possibili tecniche assistenziali.
Il gruppo farà esperienza di azioni teatrali tutt’altro che complesse ma anche di brevi video, brani musicali e letture a tema. Una performance finale, servirà a tutti per dare corpo e parole alla ricerca svolta durante il laboratorio ma anche per liberare la tensione accumulata nella trattazione di temi così preoccupanti.

Opi Pescara

Ordine delle Professioni Infermieristiche di Pescara
Piazza Ettore Troilo, 23
65100 Pescara (PE)
C.F.: 80005210689

Email: info@opipescara.it
PEC: pescara@cert.ordine-opi.it
Telefono: 085 45 10 734